La 911 GT3 con pacchetto Touring celebra la sua anteprima mondiale al salone IAA

Modello Porsche GT con cambio manuale ora anche senza alettone posteriore

La famiglia delle sportive puriste ad alte prestazioni di Porsche si allarga: la 911 GT3 con pacchetto Touring è disponibile esclusivamente con cambio manuale a sei rapporti e, anziché l'alettone posteriore fisso, presenta uno spoiler posteriore variabile come quello della 911 Carrera. Sotto un aspetto interno piuttosto discreto si cela pura tecnica da sport da corsa: il motore aspirato da quattro litri preso dal mondo degli sport motoristici sviluppa una potenza di 368 kW (500 CV) e una coppia di 460 Nm. Con il presupposto di un ottimale cambio di marcia, la 911 GT3 con pacchetto Touring scatta da 0 a 100 km/h in 3,9 secondi, e raggiunge una velocità massima di 316 km/h.

La denominazione "pacchetto Touring" si riferisce a una variante di allestimento della 911 Carrera RS dell'anno 1973. Già allora, al centro dell'attenzione vi erano il design purista della 911 e i classici elementi di allestimento degli interni. La nuova 911 GT3 con pacchetto Touring raccoglie questa idea e la trasporta nella modernità. Così, questa variante si rivolge agli amanti delle auto sportive di alto livello con un certo debole per l'understatement e il piacere di guida classico.

Tranne per gli allestimenti del pacchetto pelle Club e l'Alcantara, Porsche offre praticamente tutte le opzioni della 911 GT3 anche in combinazione con il pacchetto Touring. Quindi, ad esempio, tutti i colori della carrozzeria e dei cerchi, i freni in carboceramica PCCB, il sistema di sollevamento, i fari principali a LED, tutte le varianti dei sedili, il pacchetto Chrono e i sistemi audio.

L'opzione pacchetto Touring è ordinabile da subito e, se la si desidera, è proposta senza sovrapprezzo. Quindi, il prezzo della 911 GT3 con pacchetto Touring è invariato, e in Germania ammonta a 152.416 euro IVA inclusa, con la dotazione specifica per il Paese.

Sportiva ad alte prestazioni da ogni punto di vista

Ad eccezione della coda, la carrozzeria della GT3 rimane inalterata anche nella variante con pacchetto Touring. La vettura presenta quindi grandi prese d'aria nel frontale dalla forma speciale, e in più l'apertura di ventilazione caratteristica del modello davanti al cofano del vano bagagli. Le luci anteriori e posteriori sono identiche, ma non oscurate. A dominare la vista laterale, i cerchi in metallo leggero fucinato con chiusura centrale. Davanti, su cerchi da nove pollici sono montati pneumatici delle dimensioni 245/35 ZR 20, mentre dietro su cerchi da dodici pollici pneumatici delle dimensioni 305/30 ZR 20. Gli pneumatici risultano di grande effetto, poiché la carrozzeria nell'area dei passaruota è più larga di 44 millimetri rispetto alla 911 Carrera. L'assetto ribassato di 25 millimetri rafforza ulteriormente questo effetto di larghezza.

Aerodinamica sportiva: spoiler posteriore con bordo di uscita aggiuntivo

La formale discrezione si rivela soltanto una volta che si osserva la coda. La lama dello spoiler posteriore estraibile della serie 911 è dotata di un bordo di uscita aerodinamico (Gurney Flap) nel colore della carrozzeria. La griglia del cofano posteriore è realizzata in un design speciale con targhetta "GT3 touring". Ulteriori caratteristiche di differenziazione della vettura sono le modanature dei cristalli laterali in color argento, le mascherine dei terminali dell'impianto di scarico sportivo, le coperture dell'impianto lavafari e la scritta Porsche sulla coda. Nel pacchetto di allestimenti opzionale "pacchetto Touring esterni in nero", questi elementi sono realizzati in colore nero come nella 911 GT3. Le luci anteriori e posteriori sono colorate in tonalità scura.

Interni con allestimento in pelle

Negli interni regna l'ambiente di una classica sportiva con cambio manuale. Come si addice al carattere di una GT purista, domina una raffinata pelle anziché l'Alcantara. La corona del volante con marcatura ore dodici, la leva del cambio, il poggiabraccia nel rivestimento delle porte, la copertura del vano portaoggetti della consolle centrale e le maniglie tiraporta sono rivestiti in pelle liscia. Le fasce centrali dei sedili sono in tessuto nero. I poggiatesta hanno impressi stemmi Porsche. Tutte le cuciture dell'allestimento parzialmente in pelle sono realizzate con filo nero. Completano gli interni le modanature in alluminio nero.

Il più potente motore aspirato a sei cilindri, direttamente dagli sport da corsa

Trazione e telaio sono identici per tutte le 911 GT3 con cambio manuale. Vale anche per la variante con pacchetto Touring. Il motore boxer aspirato a sei cilindri con cilindrata da quattro litri è stato preso da auto da corsa come la 911 RSR o la 911 GT3 Cup. Si tratta del motore aspirato a iniezione diretta più potente e con la cilindrata più grande che Porsche abbia mai realizzato a partire dal motore boxer a 6 cilindri per l'utilizzo su strada. Caratteristico di questo propulsore è il suo concetto ad alto numero di giri: l'albero motore ruota fino a 9.000 volte al minuto, un'eccezione assoluta anche tra i motori delle auto sportive.

Il rapporto di trasmissione delle sei marce è stato adattato precisamente alla potenza del motore e offre una commutazione particolarmente sportiva. La funzione automatica di accelerazione intermedia regala un sound emozionante nelle cambiate a marce inferiori. Questa funzione, che si attiva premendo il tasto "Sport" sulla consolle centrale, assicura tempi di innesto estremamente rapidi grazie a una sincronizzazione più veloce delle ruote dentate. Il cambio sportivo GT trasferisce la potenza a un differenziale posteriore autobloccante meccanico con interventi di frenata automatici (PTV).

Veloce in curva, stabile in rettilineo: il telaio rigido con asse posteriore sterzante

Il telaio della 911 GT3 testimonia l'esperienza di Porsche nel settore degli sport da corsa. Oltre alla configurazione di base ancora più precisa, il telaio convince per l'incredibile manovrabilità. A ciò contribuisce soprattutto l'asse posteriore sterzante attivo. In base alla velocità, il sistema dirige le ruote posteriori in direzione contraria o uguale a quella delle ruote anteriori migliorando, in tal modo, l'agilità e la stabilità. Il telaio è dimensionato su entrambi gli assi in modo tale che le ruote anteriori trasferiscano le forze di sterzata e frenata in maniera ottimale, mentre le ruote posteriori pensano alla trazione e al mantenimento della corsia.

App Porsche Track Precision di serie

Oltre al Porsche Communication Management (PCM) con modulo di navigazione online che fornisce informazioni sul traffico in tempo reale, nella dotazione di serie di ogni 911 GT3 sono inclusi il modulo Connect Plus e l'app Porsche Track Precision. Con questa app, Porsche offre al conducente la possibilità di visualizzare, registrare e analizzare sullo smartphone dati di guida dettagliati.

next item
Porsche presenta la 911 più potente di sempre.
previous item
Il lancio della terza generazione della Porsche Cayenne