La più potente tra le Sport Turismo è un'ibrida plug-in

Porsche presenta una variante della nuova Panamera con 680 CV e 49 chilometri di autonomia puramente elettrica

Porsche amplia la sua offerta di auto ibride: anche la serie di modelli Panamera Sport Turismo viene ora coronata da una potente ibrida plug-in. Il nuovo modello di punta, la Panamera Turbo S E-Hybrid Sport Turismo, è dotato di un motore V8 da quattro litri combinato con un motore elettrico. Ne risulta un sistema dalla potenza complessiva di 500 kW, ossia 680 CV. Già appena sopra il regime minimo è disponibile una coppia di 850 Nm. Questo permette un'accelerazione da 0 a 100 km/h in 3,4 secondi e una velocità massima di 310 km/h. Il consumo medio nel nuovo ciclo di guida europeo (NEDC) è di 3,0 l/100 km. In modalità puramente elettrica, e di conseguenza sulle tratte locali a emissioni zero, la più potente tra le Sport Turismo può percorrere fino a 49 chilometri. Non è soltanto la combinazione di performance ed efficienza a rendere la Panamera Turbo S E-Hybrid Sport Turismo una vettura unica nel suo segmento, ma anche il suo concetto di spazio: con un grande portellone posteriore, un bordo di carico basso, maggior volume del vano bagagli e sedili 4+1, il nuovo fiore all'occhiello della serie soddisfa esigenze elevate di idoneità all'uso quotidiano. Porsche coniuga un design unico e un'elevata idoneità all'uso quotidiano con performance eccezionali e la massima efficienza.

3,4 secondi per lo sprint fino a 100 km/h

Come già era stato nel modello top di gamma della Panamera in versione berlina sportiva, anche con la Sport Turismo Porsche mostra il grande potenziale della tecnologia ibrida. La strategia di boost della Panamera Turbo S E-Hybrid Sport Turismo, di serie a trazione integrale, è stata ripresa dalla supersportiva Porsche 918 Spyder. Già dai 1.400 giri/min, il motore biturbo V8 (404 kW ossia 550 CV) e quello elettrico (100 kW ossia 136 CV) forniscono la coppia complessiva massima di 850 Nm. La frizione di disaccoppiamento montata nel modulo ibrido si attiva elettromeccanicamente tramite un attuatore a frizione elettrica (ECA). Ne risultano tempi di reazione brevi e un alto grado di comfort. La trasmissione della forza al sistema a trazione integrale adattivo di serie, il Porsche Traction Management (PTM) avviene attraverso il rapido cambio a doppia frizione Porsche Doppelkupplung (PDK) a otto rapporti. La propulsione E-Performance permette uno sprint da zero a 100 km/h in 3,4 secondi. Dopo altri 8,5 secondi viene raggiunta la tacca dei 200-km/h, mentre la velocità massima raggiungibile è di 310 km/h. A questa performance si contrappone un'elevata efficienza: il consumo nel nuovo ciclo di guida europeo si attesta sui 3,0 l/100 km di carburante e 17,6 kWh/100 km di corrente. Fino a 49 chilometri e a una velocità massima di 140 km/h, la nuova Turbo S E-Hybrid Sport Turismo funziona in modalità elettrica e sulle tratte locali viaggia quindi a emissioni zero. La batteria agli ioni di litio con contenuto energetico di 14,1 kWh si carica completamente, a seconda del caricabatteria e del collegamento elettrico, in un tempo da 2,4 a 6 ore.

Design unico, spoiler adattivo sul tetto e sedili 4+1

La Turbo S E-Hybrid Sport Turismo ha in sé tutte le innovazioni della seconda generazione Panamera. Tra queste, il Porsche Advanced Cockpit digitalizzato, sistemi di assistenza all'avanguardia come il Porsche InnoDrive con sistema adattivo di regolazione della velocità, e l'asse posteriore sterzante disponibile come optional. Inoltre, è dotata di spoiler sul tetto, unico del segmento: Il suo angolo di incidenza viene regolato a tre livelli a seconda della situazione di marcia e della modalità di guida selezionata, e crea una deportanza aggiuntiva sull'asse posteriore fino a 50 chilogrammi. Fino a una velocità di 170 km/h, questo elemento aerodinamico in grado di direzionare l'aria, componente centrale del sistema Porsche Active Aerodynamics (PAA), rimane ritratto con un angolo di incidenza di meno sette gradi, adattandosi alla linea del tetto degradante verso la coda. A partire dai 170 km/h lo spoiler passa automaticamente alla posizione Performance e, con un angolo di incidenza di più un grado, aumenta la stabilità di marcia e la dinamica trasversale. Nelle modalità di marcia Sport e Sport Plus, lo spoiler esce in questa posizione già da una velocità di 90 km/h. Fornendo un supporto attivo, il PAA adatta l'angolo di incidenza dello spoiler a partire dai 90 km/h a più 26 gradi se il tetto panoramico scorrevole opzionale viene aperto, compensando in tal modo le turbolenze che si vengono a creare.

Progettualmente, il modello top di gamma offre tutti i vantaggi della nuova serie Sport Turismo risultanti dal design all'avanguardia. La linea del tetto più alta rispetto a quella della berlina sportiva rende ancora più semplice salire e scendere dalla zona posteriore, dove si dispone ora anche di una maggior libertà di movimento per la testa. Il bagagliaio risulta ancora più facile da utilizzare, grazie al portellone posteriore elettrico di serie dall'apertura ampia, oltre che al bordo di carico basso di soli 628 millimetri. Anche la Panamera Turbo S E-Hybrid Sport Turismo è dotata di sedile posteriore a tre posti. Poiché i due posti esterni sono realizzati come sedili singoli (come richiede il carattere della serie, che bada tanto alla sportività quanto al comfort), nella parte posteriore si crea una configurazione 2+1. Come optional è comunque possibile ordinare per la zona posteriore due sedili singoli a regolazione elettrica. Fino al bordo superiore del sedile posteriore, la Panamera Turbo S E-Hybrid Sport Turismo offre un volume di carico di 425 litri. I tre schienali posteriori si possono ribaltare separatamente oppure completamente (rapporto 40:20:40); lo sblocco dal vano bagagli è elettrico. Il volume di carico aumenta in questo caso fino a 1.295 litri.

Vasto allestimento di serie compresi freni in carboceramica

La Porsche Panamera Turbo S E-Hybrid Sport Turismo è ordinabile da subito e in Germania è disponibile a partire da 188.592 euro IVA inclusa. La dotazione di serie è vastissima: vengono inclusi già in fabbrica, ad esempio, la stabilizzazione elettrica del rollio Porsche Dynamic Chassis Control Sport (PDCC Sport) con differenziale posteriore autobloccante Porsche Torque Vectoring Plus (PTV Plus), il freno ad alte prestazioni Porsche Ceramic Composite Brake (PCCB), cerchi in metallo leggero da 21 pollici nel design 911 Turbo, il servosterzo Plus, il pacchetto Sport Chrono e la climatizzazione a vettura ferma. Come per tutti i modelli Panamera Sport Turismo a partire da una potenza di 324 kW, ossia 440 CV, anche nel nuovo modello top di gamma le sospensioni pneumatiche adattive a tre camere con Porsche Active Suspension Management (PASM) permettono un'elevata differenziazione tra alta dinamica di guida e piacevole comfort in viaggio.

next item
Concepiti per valorizzare design e sportività: i nuovi modelli Porsche 718 GTS
previous item
Anteprima mondiale per quattro sportive, debutto statunitense della nuova Cayenne