Di più con meno: la nuova Porsche 911 Carrera T

La famiglia delle puriste 911 si allarga

Con la 911 Carrera T, Porsche rilancia il concetto purista della 911 T del 1968: peso inferiore, cambio manuale con rapporti più corti e trazione posteriore con differenziale posteriore autobloccante meccanico per prestazioni più elevate e un piacere di guida intenso. Il nuovo modello dal look unico si basa sulla 911 Carrera e sviluppa una potenza di 272 kW (370 CV). La 911 Carrera T - in Porsche, "T" sta per Touring - vanta inoltre numerose dotazioni non disponibili nella 911 Carrera, fra cui il telaio sportivo PASM di serie, con assetto ribassato di 20 mm, il pacchetto Sport Chrono con ottimizzazione del peso, una leva del cambio più corta con schema delle marce di colore rosso o le fasce centrali dei sedili in tessuto Sport-Tex. Anche l'asse posteriore sterzante, non disponibile nella 911 Carrera, nella 911 Carrera T è disponibile come optional.

L'allestimento della 911 Carrera T è concepito per esaltare il fascino della sportività in una struttura leggera: il lunotto posteriore e i cristalli laterali posteriori sono in vetro a struttura leggera, nei pannelli delle porte sono inseriti lacci di apertura e il materiale isolante è stato ridotto al massimo. Sono stati eliminati i sedili posteriori così come il Porsche Communication Management (PCM). Su richiesta, sono comunque entrambi disponibili senza sovrapprezzo. Grazie a questi accorgimenti volti ad alleggerire la struttura, nella due posti il peso a vuoto è pari a 1.425 chilogrammi, ovvero 20 chilogrammi in meno rispetto alla 911 Carrera con allestimento analogo.

Design sportivo e look unico

Il design della 911 Carrera T sottolinea il carattere emozionale e sportivo della coupé a trazione posteriore. Le parti della carrozzeria e i cerchi si distinguono in modo evidente. Davanti, la 911 Carrera T presenta un labbro dello spoiler anteriore adattato in base all'aerodinamica. Gli specchi retrovisori esterni dal design sportivo sono verniciati in grigio agata metallizzato. Lateralmente, il nuovo modello si distingue per i cerchi Carrera S da 20 pollici in grigio titanio. A caratterizzare la vista laterale è anche la presenza di scritte "911 Carrera T". La vista posteriore è caratterizzata dalle lamelle del cofano posteriore, la scritta Porsche, la denominazione del modello "911 Carrera T" in grigio agata e l'impianto di scarico sportivo di serie con terminali di scarico centrali verniciati in nero. Per gli esterni sono disponibili i colori nero, arancione lava, rosso indiano, giallo racing, bianco e azzurro Miami, nonché i colori metallizzati bianco Carrara, nero jet e argento GT.

Concetto dell'abitacolo purista e nuovo pacchetto interni

Anche l'abitacolo è caratterizzato da accenti sportivi e puristi. Il guidatore si accomoda su sedili sportivi neri (regolazione elettrica a 4 vie) con fascia centrale del sedile in tessuto Sport-Tex. Sui poggiatesta è ricamata la scritta "911" in colore nero. Per la prima volta, sul nuovo modello Carrera T sono disponibili come optional anche i sedili a guscio. I comandi di sterzata vengono trasmessi per mezzo del volante sportivo GT con corona in pelle. Tramite il selettore Mode di serie sul volante, è possibile scegliere i programmi di guida. La leva del cambio più corta con schema delle marce di colore rosso è riservata esclusivamente alla 911 Carrera T. Le modanature nella mascherina decorativa e nelle porte sono nere, così come anche i lacci di apertura delle porte. Rinnovato il pacchetto interni, che conferisce alla vettura un look ancora più sportivo con i colori a contrasto giallo racing, rosso indiano o argento GT. Non passano inosservati, ad esempio, dettagli distintivi sulle cinture di sicurezza, la scritta "911" sui poggiatesta, sui lacci di apertura o sulle fasce centrali dei sedili in Sport-Tex.

Rapporto peso/potenza migliorato, maggiori performance

Il motore boxer a sei cilindri con tre litri di cilindrata e sovralimentazione biturbo sviluppa una potenza di 272 kW (370 CV) e una coppia massima di 450 Nm, raggiungendo tra i 1.750 e i 5.000 giri/min. Il migliore rapporto peso/potenza, pari a 3,85 kg/CV, garantisce performance superiori e una dinamica di marcia ancora più agile. Grazie alla trasmissione dell'asse posteriore più corta e al differenziale posteriore meccanico, la 911 Carrera T scatta da zero a 100 km/h in 4,5 secondi, quindi 0,1 secondi in meno rispetto alla 911 Carrera Coupé. Dopo 15,1 secondi, questo modello raggiunge la tacca dei 200 km/h. Nella Carrera T è possibile ordinare come optional il cambio a doppia frizione Porsche Doppelkupplung (PDK), che consente alla vettura di raggiungere i 100 km/h in 4,2 secondi e i 200 km/h dopo 14,5 secondi. La velocità massima con entrambe le varianti di cambio supera i 290 km/h.

next item
La nuova Porsche Cayenne
previous item
Concepiti per valorizzare design e sportività: i nuovi modelli Porsche 718 GTS