Porsche 918 Spyder (2013)

Porsche 918 Spyder (2013)

Anno: 2013
Motore: Full-Hybrid parallelo, motore V8 + 2 motori elettrici
Cilindrata: 4593 cm3
Potenza: 887 CV
Peso a vuoto: 1634 kg
Velocità massima: 345 km/h

La Porsche 918 Spyder unisce la tecnica delle auto da corsa di razza all’eccellente idoneità alla vita quotidiana e a massime prestazioni, con un consumo minimo. All’inizio del suo sviluppo, il compito del team era il seguente: costruire l’auto sportiva per il prossimo decennio con un motore ibrido plug-in estremamente efficiente e potente.

Lo sviluppo completamente nuovo ha consentito di realizzare un concept senza concessioni. La 918 Spyder mostra quindi il potenziale finora sconosciuto presente nel motore ibrido plug-in: l’aumento parallelo di efficienza e di prestazioni, indipendenti l’uno dall’altro. In questo gioiello tecnologico Porsche introduce inoltre soluzioni spettacolari, come la monoscocca e la carrozzeria in fibra di carbonio (CfK), l’aerodinamica adattiva, lo sterzo attivo sull’asse posteriore e l’impianto di scarico “Top Pipes” con terminali alti.

Prima vettura con omologazione da strada a livello mondiale e pneumatici di serie, la Porsche 918 Spyder il 4 settembre 2013 ha percorso un giro di 20,6 km sul circuito di Nürburgring-Nordschleife in meno di sette minuti. Esattamente in 6 minuti e 57 secondi, il pilota della scuderia Porsche Marc Lieb ha abbassato di 14 secondi il record finora raggiunto. Con il record del Nürburgring, la 918 Spyder dimostra l’enorme potenziale del concept ibrido plug-in avveniristico di Porsche e rafforza il ruolo leader dell’azienda nello sviluppo di vetture sportive ibride.

previous item
Porsche GT3 R Hybrid (2010)