Il concept dell’“intelligenza”

356 B 2000 GS Carrera GT

La Porsche non cerca di affrontare le sfide tecnologiche con soluzioni rapide, ma con scelte ottimali. Il concetto dell’“intelligenza” raffigura pertanto l’arte progettuale della Porsche.

Fin dal 1971 gli ingegneri di questo casa automobilistica si occupano nel Centro di Ricerca e Sviluppo di Weissach (EZW) dello sviluppo e dell’ottimizzazione delle soluzioni tecnologiche. In questa sede si conserva l’amore per il dettaglio tecnico già scoperto a suo tempo da Ferdinand Porsche. Il freno Porsche Ceramic Composite Brake (PCCB), il sistema di fasatura delle valvole VarioCam oppure anche il Porsche Doppelkupplungsgetriebe (PDK) sono sol- tanto alcuni esempi delle tecnologie sviluppate dalla Porsche. Rispetto ad esse, la mostra presenta la Porsche 356 B 2000 GS Carrera GT che già nel 1960 era dotata di un sincro- nizzatore a manicotto bloccato del cambio. Così la Porsche 356 B 2000 GS Carrera GT disponeva della sincronizzazione forzata del cambio già nel 1960.

next item
Il concept della “velocità”
previous item
L’idea di “leggerezza”